La classifica a Est al 10/12/2015.

Mentre Golden State prosegue la sua incredibile marcia trionfale (ancora imbattuta) a Ovest seguita da San Antonio, poi da Thunder terzi e Grizzlies (prossimi nostri avversari) quarti (vincenti nella notte di un punto con un canestro di Barnes da metà campo) grazie al suicidio d Detroit nel finale, a Est le posizioni sono tutte molto ravvicinate; Charlotte battendo Miami nella notte, strappa momentaneamente la prima posizione nella Southeast Division proprio agli Heat e si ritrova addirittura seconda nell’Eastern Conference.

chaclass

 

Questo articolo è stato pubblicato in Classifica Eastern Conference da igor . Aggiungi il permalink ai segnalibri.

Informazioni su igor

La mia Hornetsmania comincia nel 1994, quando sui campi della NBA esisteva la squadra più strana e simpatica della Lega, capace di andare a vincere anche su campi ritenuti impossibili. Il simbolo, il piccolo "Muggsy" Bogues, il giocatore più minuscolo di sempre nella NBA (che è anche quello con più "cuore"), la potenza di Grandmama, alias Larry Johnson, le facce di Alonzo Mourning e l'armonia presente nella balistica di Dell Curry, sono gli ingredienti che determinano la mia immutabile scelta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *