NBA Draft 2015 (26/06/2015)

C’erano state voci su Oubre, Booker, qualcuno avrebbe voluto Cauley-Stein o Winslow, L’uomo selezionato al Draft dagli Hornets è Frank Kaminsky, l’ala/centro dei Wisconsin Badgers di 215 cm per 104 kg circa che l’anno scorso ha alzato la sua media punti a 18,8 punti a partita.

11665364_10153418259473430_5727216051510686326_n

Inaspettata poiché gli Hornets per bocca di Cho avrebbero voluto prendere un tiratore per il backcourt, tuttavia gli scambi avvenuti nelle ore precedenti (Batum e Lamb) hanno “sistemato” un po’ il ruolo di SG, quindi gli Hornets hanno virato sul lungo bianco Frank “The Tank” Kaminsky nato il 4 aprile 1993 a Lisle (Illinois).

11659467_10153418221438430_7288004346807599406_nEcco intanto in grafica le prime dieci scelte di questo Draft (immagine presa da LaGazzetta dello Sport),

Le prime dieci posizioni al draft NBA 2015.

Le prime dieci posizioni al draft NBA 2015.

ed ecco le scelte pervenute fino a questo momento anche oltre la decima posizione…

http://www.sbnation.com/nba/2015/6/25/8847849/nba-draft-2015-results-pick-by-pick

Qui, invece la sua pagina in inglese su wikipedia. Balzano all’occhio le statistiche positive anche ai liberi e nel tiro da fuori. Se non verrà scambiato potrebbe anche divenire un apriscatole interessante se coach Clifford vorrà utilizzarlo anche un po’ alla “Love” di Cleveland, per fare un esempio di lungo che può colpire anche dalla distanza.

http://en.wikipedia.org/wiki/Frank_Kaminsky

 

Questo articolo è stato pubblicato in News da igor . Aggiungi il permalink ai segnalibri.

Informazioni su igor

La mia Hornetsmania comincia nel 1994, quando sui campi della NBA esisteva la squadra più strana e simpatica della Lega, capace di andare a vincere anche su campi ritenuti impossibili. Il simbolo, il piccolo "Muggsy" Bogues, il giocatore più minuscolo di sempre nella NBA (che è anche quello con più "cuore"), la potenza di Grandmama, alias Larry Johnson, le facce di Alonzo Mourning e l'armonia presente nella balistica di Dell Curry, sono gli ingredienti che determinano la mia immutabile scelta.

1 pensiero su “NBA Draft 2015 (26/06/2015)

  1. Avete pescato davvero bene non c’e che dire, ho seguito parecchio Wisconsin da marzo in poi per via del mio bracket e Kaminsky e’ stato senza dubbio il protagonista delle march madness, la finale contro Duke poi e’ stato bestiale e ha messo in grossa difficolta Okafor fin da subito….sicuramente ne sentiremo parlare ancora molto di questo ragazzo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *