Matchup Key 3: Charlotte Hornets @ Brooklyn Nets

A cura di Filippo Barresi.

Miles Bridges Vs Kevin Durant

Dopo due grandi prestazioni per iniziare la stagione arriva la prima grande sfida per il numero zero degli Hornets.

Durant al momento è tra i giocatori più impattanti di tutta la lega e sarà un arduo compito per il nostro esterno cercare di contenerlo.

Sarà molto importante impostarla sul piano fisico, dove Bridges può avere un vantaggio e cercare inoltre di attaccarlo con continuità per consumare le energie dell’avversario.

Possibili svantaggi:

I Nets sono la squadra più talentuosa della NBA e hanno la possibilità di segnare con qualsiasi interprete in campo e con una versatilità fuori dal comune.

Sarà importantissima l’attenzione difensiva, ogni minimo errore consentirebbe agli avversari di prendere il largo con facilità.

Possibili vantaggi:

I Nets sono forse una delle poche squadre che non hanno un vantaggio dal punto di vista fisico contro gli Hornets che potranno quindi sfruttare la loro fisicità anche per aggredirli sotto canestro.

Con Claxton e Aldridge come unici centri la protezione del pitturato non sarà eccelsa ed è questa la chiave per gli Hornets per poter trovare punti facili.

Questo articolo è stato pubblicato in Uncategorized da igor . Aggiungi il permalink ai segnalibri.

Informazioni su igor

La mia Hornetsmania comincia nel 1994, quando sui campi della NBA esisteva la squadra più strana e simpatica della Lega, capace di andare a vincere anche su campi ritenuti impossibili. Il simbolo, il piccolo "Muggsy" Bogues, il giocatore più minuscolo di sempre nella NBA (che è anche quello con più "cuore"), la potenza di Grandmama, alias Larry Johnson, le facce di Alonzo Mourning e l'armonia presente nella balistica di Dell Curry, sono gli ingredienti che determinano la mia immutabile scelta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.