Matchup key 42: Charlotte Hornets @ Philadelphia 76ers

A cura di Filippo Barresi.

P.J. Washington Vs Joel Embiid

Altro giro altro scontro con i 76ers di Joel Embiid.

Questo, come sempre, significherà solo una cosa: sofferenza sotto canestro per 48 minuti. In tutti i recenti scontri con i Sixers le problematiche nel pitturato hanno condizionato la gara negativamente per gli Hornets che dovranno chiedere gli straordinari al proprio reparto lunghi.

L’indiziato speciale sarà P.J. Washington, reduce da due gare eccelse in difesa contro Giannis.

Tuttavia, la fisicità di Embiid è addirittura più straripante rispetto a quella del greco e questo non fa che rendere la sfida ancora più complessa.

Possibili svantaggi:

Oltre allo strapotere fisico della punta di diamante dei Sixers, negli scorsi incontri Phila è riuscita a imporre il proprio ritmo gara, non permettendo agli Hornets di correre in libertà come sono abituati a fare.

Questa lentezza soffocante condizionerà nuovamente la gara e sarà un fattore da considerare per poter ambire a un successo.

Possibili vantaggi:

Nonostante l’imponenza del centro avversario già sottolineata, i Sixers non sono una grande squadra a rimbalzo e concedono molte seconde opportunità dopo un tiro sbagliato.

Come sappiamo, invece, gli Hornets hanno dimostrato di saper attaccare con una buona aggressività i rimbalzi offensivi e questa potrebbe essere una chiave per segnare canestri più facili in una serata dal coefficiente di difficoltà molto elevato.

Questo articolo è stato pubblicato in Uncategorized da igor . Aggiungi il permalink ai segnalibri.

Informazioni su igor

La mia Hornetsmania comincia nel 1994, quando sui campi della NBA esisteva la squadra più strana e simpatica della Lega, capace di andare a vincere anche su campi ritenuti impossibili. Il simbolo, il piccolo "Muggsy" Bogues, il giocatore più minuscolo di sempre nella NBA (che è anche quello con più "cuore"), la potenza di Grandmama, alias Larry Johnson, le facce di Alonzo Mourning e l'armonia presente nella balistica di Dell Curry, sono gli ingredienti che determinano la mia immutabile scelta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.