Matchup Key Vs 76ers

Matchup Key Vs 76ers a cura di Filippo Barresi:

Gordon Hayward vs Tobias Harris

Nell’incontro di due giorni fa contro i Sixers l’uomo che ha deciso la partita è stato Tobias Harris.

Charlotte ha optato per tutta la partita per un raddoppio sistematico su Embiid per non concedere punti facili sotto canestro, il risultato è stata l’esplosione di Harris, il quale è sempre rimasto pronto a “punire l’uomo in meno” sul perimetro.

Borrego dovrà cercare di trovare una soluzione intermedia per tamponare le molteplici armi dei Sixers.

Possibili vantaggi:

I parziali migliori dello scorso incontro sono combaciati con i momenti in cui Charlotte è riuscita a mantenere un ritmo alto sfruttando a pieno il gioco in transizione di LaMelo Ball e Miles Bridges.

Attaccare Philadelphia a difesa schierata è un incubo e gli Hornets dovranno cercare di raccogliere più punti veloci possibili.

Possibili difficoltà:

I Sixers sono abituati a queste sfide consecutive con lo stesso avversario in stile Playoff, gli Hornets non proprio.

Molto probabilmente Doc Rivers metterà a punto qualche aggiustamento per riuscire di nuovo a mettere in difficoltà i nostri giovani e poco esperti giocatori.

Questo articolo è stato pubblicato in Uncategorized da igor . Aggiungi il permalink ai segnalibri.

Informazioni su igor

La mia Hornetsmania comincia nel 1994, quando sui campi della NBA esisteva la squadra più strana e simpatica della Lega, capace di andare a vincere anche su campi ritenuti impossibili. Il simbolo, il piccolo "Muggsy" Bogues, il giocatore più minuscolo di sempre nella NBA (che è anche quello con più "cuore"), la potenza di Grandmama, alias Larry Johnson, le facce di Alonzo Mourning e l'armonia presente nella balistica di Dell Curry, sono gli ingredienti che determinano la mia immutabile scelta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.