Matchup Key Vs Timberwolves

Matchup Key

(A cura di Filippo Barresi)

Terry Rozier Vs Anthony Edwards

Minnesota sembra già essersi abbandonata nelle mani del proprio rookie, prima scelta assoluta allo scorso Draft.

Per lui tanti possessi e tante responsabilità offensive.

Terry dovrà darsi da fare per contenere e mettere in difficoltà il giovane avversario dalla spiccata fisicità.

Possibili svantaggi:

La minaccia Karl Anthony Towns è sempre presente e costringerà i lunghi degli Hornets a uno sforzo extra.

Ancora da valutare l’infortunio di Zeller, potrebbe essere ancora l’ora di Biyombo.

La lotta sotto canestro sarà determinante.

Possibili vantaggi:

La rosa dei Timberwolves è abbastanza corta e con molti giocatori di poca esperienza.

Con un Hayward ritrovato e rotazioni ormai consolidate, Charlotte dovrà variare il gioco sfruttando le differenti opportunità offensive.

____________________________________________________________________________

“Enemy” vintage

1989, Superbasket Speciale America ci racconta il pre dei Timberwolves.
Questo articolo è stato pubblicato in Uncategorized da igor . Aggiungi il permalink ai segnalibri.

Informazioni su igor

La mia Hornetsmania comincia nel 1994, quando sui campi della NBA esisteva la squadra più strana e simpatica della Lega, capace di andare a vincere anche su campi ritenuti impossibili. Il simbolo, il piccolo "Muggsy" Bogues, il giocatore più minuscolo di sempre nella NBA (che è anche quello con più "cuore"), la potenza di Grandmama, alias Larry Johnson, le facce di Alonzo Mourning e l'armonia presente nella balistica di Dell Curry, sono gli ingredienti che determinano la mia immutabile scelta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *