Preseason Game 1; Hornets @ Magic 106-100

Gli Charlotte Hornets espugnano il parquet di Orlando 106-100 nella prima uscita prestagionale, ma la vittoria ricorda molto quella della marina giapponese a Pearl Harbour; vana, forse nel nostro caso, anche dannosa.

151003_magic_06

Lin e Hairston.


Purtroppo Michael Kidd-Gilchrist a 46 secondi dalla fine del secondo quarto, scivolando su un tentativo di penetrazione, cadendo si è lussato la spalla destra e nonostante i raggi X effettuati al Florida Hospital South abbiano dato esito negativo, si dovrà attendere probabilmente lunedì per capire l’entità dell’infortunio occorsogli.

A Charlotte i medici potranno fare una diagnosi più dettagliata (probabilmente sfruttando la risonanza magnetica) della situazione e cercare di calcolare i tempi di recupero, che in questi casi, visti altri giocatori in passato, non sono mai certi, si è passati da uno a sei mesi.


Iniziare così non è un buon segno premonitore, tuttavia ci si augura che Michael possa rientrare al più presto, anche perché la sua mancanza difensivamente sarà difficile da colmare.


Probabilmente coach Clifford metterà o proverà Marvin Williams in quel ruolo se terrà fede al suo recente progetto di convertire Marvin in SF. Ovviamente MKG stanotte sarà fuori a Miami e non viaggerà nemmeno con la squadra.

Kaminsky in elegante appoggio.

Kaminsky in elegante appoggio.


Charlotte come scritto, tornando al parquet, ha battuto i Magic 106-100.
Ampio spazio per Zeller, Lin e Lamb che rispettivamente hanno messo a referto 10, 17 e 16 punti, contribuendo a fissare la prima W sul calendario prestagionale degli Hornets.
Dopo il primo quarto concluso sotto 24-29 davanti ai 14,942 spettatori presenti all’Amway Center d’Orlando, gli Hornets sono arrivati all’intervallo in svantaggio di 3 punti (48-51), ma con un terzo quarto da 37 punti, giocando bene, hanno invertito la tendenza messo le basi per vincere la gara. Hawes ha terminato la sua prova con 4 punti, 3 assist, un paio da applausi (uno sotto le gambe di jason Smith) se cercate nella pagina ufficiale i video highlights del primo tempo della partita li troverete) e 2 rimbalzi. Kaminsky ha sfiorato i 10 minuti d’impiego mettendo a segno 7 punti (con un paio di canestri nel finale per tenere a distanza i Magic) mentre ‘altro nuovo arrivo Batum ne ha realizzati esattamente il doppio in meno di 23 minuti.


Qui sotto trovate la tabella completa:

Il tabellino degli Hornets contro i Magic nella prima uscita prestagionale.

Il tabellino degli Hornets contro i Magic nella prima uscita prestagionale.

Ecco il video della partita:

Questo articolo è stato pubblicato in Games, Uncategorized da igor . Aggiungi il permalink ai segnalibri.

Informazioni su igor

La mia Hornetsmania comincia nel 1994, quando sui campi della NBA esisteva la squadra più strana e simpatica della Lega, capace di andare a vincere anche su campi ritenuti impossibili. Il simbolo, il piccolo "Muggsy" Bogues, il giocatore più minuscolo di sempre nella NBA (che è anche quello con più "cuore"), la potenza di Grandmama, alias Larry Johnson, le facce di Alonzo Mourning e l'armonia presente nella balistica di Dell Curry, sono gli ingredienti che determinano la mia immutabile scelta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.