Sciallo-tte d’estate

Nella luce ferma ed eterna di fine estate, quando il tempo è emarginato dalle radiazioni elettromagnetiche solari sembra non cambi nulla ma qualcosa si muove a Charlotte.

Le foto sono state realizzate qualche giorno fa da una persona che conosce un mio amico del playground:

Il Sole splende sul logo degli Hornets ma è solo un’illusione per ora.

Lo Spectrum Center ospita diversi eventi ed appare anche il nome di Elton John…
Non male a livello stilistico anche se il vecchio The Hive era più iconico…
Campeggia ancora un po’ come una beffa l’immagine di Kemba Walker ma…
a ben guardare (sotto l’insegna), ecco il benvenuto a Terry Rozier…
Questo articolo è stato pubblicato in Uncategorized da igor . Aggiungi il permalink ai segnalibri.

Informazioni su igor

La mia Hornetsmania comincia nel 1994, quando sui campi della NBA esisteva la squadra più strana e simpatica della Lega, capace di andare a vincere anche su campi ritenuti impossibili. Il simbolo, il piccolo "Muggsy" Bogues, il giocatore più minuscolo di sempre nella NBA (che è anche quello con più "cuore"), la potenza di Grandmama, alias Larry Johnson, le facce di Alonzo Mourning e l'armonia presente nella balistica di Dell Curry, sono gli ingredienti che determinano la mia immutabile scelta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.