TotoPaolo (11ª settimana)

I pronostici della 11ª settimana

(A cura di Paolo Motta)

La nostra prossima settimana ci vedrà impegnati soltanto due volte in attesa dell’ASG.

In attesa della partita di stanotte – compresa la nostra (ore 04:00) contro i Kings avendo sempre out Caleb Martin e Devonte’ Graham – vediamo quali sono le ultime due sfide prima della pausa per l’All-Star Game:

Martedi 02/03/2021 ore 04:30 AM italiane @ Portland (18-14)

I Blazers, attualmente infossati in una buca con quattro sconfitte consecutive, nelle ultime partite sono stati limitati dagli infortuni (tra gli altri McCollum e Nurkic indisponibili probabilmente fino a dopo l’ASG).

Ciò nonostante la squadra dell’Oregon, trascinata dal solito Lillard (29.8 ppp) e dal redivivo Anthony (13.1 ppp) è una minaccia per chiunque, figuriamoci per gli Hornets.

Considerando che siamo quasi alla fine di questo West Coast Trip e che anche per noi cresce il numero degli acciaccati, la sfida sarà impegnativa.

Mi aspetto una sconfitta.

Giovedi 04/03 ore 02:00 AM italiane @ Minnesota (7-27)

Rivincita della sfida di circa tre settimane fa vinta dagli Hornets 120-114 (Rozier 41 pt. e Ball 20 punti allora).

I sempre più disastrati Timberwolves (undici sconfitte sulle ultime dodici partite) sono ancor di più in confusione e si è registrato anche il cambio d’allenatore.

Oltre all’assenza di Russell, si è aggiunta anche quella di Beasley per motivi extra-cestistici (12 partite di sospensione senza paga).

Gli Hornets dovranno approfittare della situazione non sottovalutando la minaccia Towns. Vittoria alla portata.

2 fisso.

Il pronostico della settimana: 1-1

Questo articolo è stato pubblicato in Uncategorized da igor . Aggiungi il permalink ai segnalibri.

Informazioni su igor

La mia Hornetsmania comincia nel 1994, quando sui campi della NBA esisteva la squadra più strana e simpatica della Lega, capace di andare a vincere anche su campi ritenuti impossibili. Il simbolo, il piccolo "Muggsy" Bogues, il giocatore più minuscolo di sempre nella NBA (che è anche quello con più "cuore"), la potenza di Grandmama, alias Larry Johnson, le facce di Alonzo Mourning e l'armonia presente nella balistica di Dell Curry, sono gli ingredienti che determinano la mia immutabile scelta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.