Totopaolo: 16ª settimana

A cura di Paolo Motta.

Dopo l’orrenda prestazione nel matinée di domenica contro i Clippers, gli Hornets (28-23) avranno qualche giorno di riposo per ricaricare le batterie in vista del rush finale prima dell’ASG.

Questa settimana sono previste tre sfide ostiche per testare il vero potenziale della squadra. Oubre Jr. e Hayward, indisponibili per diversi motivi negli scorsi giorni, dovrebbero rientrare a breve.

Ecco nel dettaglio le prossime sfide:

Game 52: giovedì 03/02/2022 ore 01:30 AM italiane @ Boston Celtics (26-25):

Terza sfida della stagione (1-1 il parziale) contro i biancoverdi di coach Udoka.

Un paio di settimane fa, un’ottima prestazione di squadra aiutò i Calabroni ad espugnare il TD Garden con Tatum limitato a 5/19 dal campo e a 12 punti in 35 minuti.

Per questa sfida è previsto il rientro di Marcus Smart allora assente causa Covid-19.

Difficile replicare la prestazione del mese scorso.

Sconfitta in arrivo. 1.

Game 53: sabato 05/02/2022 ore 01:00 AM italiane Vs Cleveland Cavaliers (30-20):

Terza sfida stagionale (1-1 il parziale) anche contro la sorpresa Cavs.

Dopo un inizio inaspettato i Cavalieri hanno mantenuto un ottimo livello di gioco nonostante gli infortuni di Sexton e Rubio.

La coppia Garland – Mobley rappresenta il motore di questa squadra, con il veterano Love ed Allen pronti a dare una mano in ogni occasione.

Partita tosta ed equilibrata ma il pubblico di caso potrebbe dare una spinta decisiva per ottenere la vittoria.

1 sofferto.

Game 54: domenica 06/02/2022 ore 01:00 AM italiane Vs Miami Heat (32-18):

Seconda sfida stagionale (0-1 il parziale) contro i biancorossi.

Gli Heat stanno dimostrano da inizio stagione di essere una squadra solida che punta ad un posto nelle finali di giugno.

Butler ed Adebayo sono un duo dinamico e nella partita di ottobre ci rifilarono 58 punti.

Oltre al veterano Lowry si aggiunge il ritrovato Herro.

Sarà sicuramente una partita difficile, oltre che sulla carta, anche dal punto di vista fisico, causa back to back.

Sconfitta preventivabile. 2.

Il pronostico della settimana: 1-2

Questo articolo è stato pubblicato in Uncategorized da igor . Aggiungi il permalink ai segnalibri.

Informazioni su igor

La mia Hornetsmania comincia nel 1994, quando sui campi della NBA esisteva la squadra più strana e simpatica della Lega, capace di andare a vincere anche su campi ritenuti impossibili. Il simbolo, il piccolo "Muggsy" Bogues, il giocatore più minuscolo di sempre nella NBA (che è anche quello con più "cuore"), la potenza di Grandmama, alias Larry Johnson, le facce di Alonzo Mourning e l'armonia presente nella balistica di Dell Curry, sono gli ingredienti che determinano la mia immutabile scelta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.