Totopaolo 18ª settimana

Il pronostico della 18ª settimana (A cura di Paolo Motta).

Hornets che interrompono una striscia di quattro sconfitte di fila battendo a sorpresa Portland 109-101 grazie a una buona prestazione corale.

In arrivo una settimana decisiva per la corsa al sesto posto con avversarie sulla carta più o meno alla portata.

Nel dettaglio:

Mercoledì 21 aprile ore 01:30 AM italiane @ New York Knicks (30-27)

Seconda sfida stagionale delle tre previste contro i Knicks (la prima finì 109-88 per Charlotte). La franchigia della “Grande Mela”, rinata sotto la guida di coach Thibodeau, è una squadra giovane con del talento che è riuscita a rimanere in ottima forma per tutta la regular season.

Sul parquet bisognerà prestare attenzione al duo J. Randle (23.6 ppp) e R.J. Barret (17.3 ppp). Partita equilibrata ma alla portata.

Inutile spiegare l’importanza della posta in palio.

Cuore?

Vittoria Hornets.

Venerdì 23 aprile ore 03:00 AM italiane @ Chicago Bulls (23-33)

Seconda sfida stagionale anche contro i Tori (la prima andò male con una sconfitta allo Spectrum Center per 110-123 con un LaVine da 25 punti).

La squadra dell’Illinois, in difficoltà nelle ultime partite (1-6), è alle prese con una difesa un po’ ballerina e con l’amalgama non ancora ottimale dei nuovi innesti Vucevic e Theis (bene in attacco).

Sulla carta partita equilibrata, vedremo come si evolverà la situazione infortuni per gli Hornets. Per i Tori peserà proprio l’assenza di LaVine sottoposto a protocollo di sicurezza Covid-19.

Vittoria Hornets.

Sabato 24 aprile ore 02:00 AM italiane Vs Cleveland Cavaliers (20-36)

Partita da vincere assolutamente, sia per proseguire la marcia verso i playoff sia per vendicare le due brutte sconfitte rimediate contro la squadra dell’Ohio.

I Cavs hanno dei buoni giovani capaci di ribaltare la partita in qualsiasi momento (vedi Sexton contro i Nets) e quindi bisognerà partire subito forte rimanendo concentrati se non si vorrà incappare nell’ennesimo scivolone.

A questo giro la vittoria è maggiormente d’obbligo (come in teoria avrebbe dovuto esserlo esserlo per le altre due partite).

Domenica 25 aprile ore 19:00 PM italiane Vs Boston Celtics (31-26)

Seconda sfida della stagione contro i Celtics (la prima finì 116-86 i Leprechaun).

Continua il “complesso di inferiorità degli Hornets nei confronti dei Celtics” che negli ultimi anni ha portato a delle sconfitte anche di larghe proporzioni.

In verità quest’anno, le premesse per delle sfide più equilibrate ci sarebbero anche state ma gli infortuni dell’ultimo periodo hanno mandato all’aria tutti i piani della franchigia del North Carolina, non solo contro i ragazzi di Stevens.

Bianco-verdi in ottimo periodo di forma (sei vittorie di fila and counting).

Gap al momento ancora ampio, vittoria Boston con la speranza di rivedere in campo LaMelo Ball, agli sgoccioli al bordo del parquet.

Il pronostico della settimana: 3-1

Questo articolo è stato pubblicato in Uncategorized da igor . Aggiungi il permalink ai segnalibri.

Informazioni su igor

La mia Hornetsmania comincia nel 1994, quando sui campi della NBA esisteva la squadra più strana e simpatica della Lega, capace di andare a vincere anche su campi ritenuti impossibili. Il simbolo, il piccolo "Muggsy" Bogues, il giocatore più minuscolo di sempre nella NBA (che è anche quello con più "cuore"), la potenza di Grandmama, alias Larry Johnson, le facce di Alonzo Mourning e l'armonia presente nella balistica di Dell Curry, sono gli ingredienti che determinano la mia immutabile scelta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.