Totopaolo: 2ª settimana

A cura di Paolo Motta.

Clamorosa prima settimana degli Hornets che vincono tutte e tre le partite ed ottengono così il miglior inizio stagione della loro storia a Charlotte.

Charlotte e Chicago rimangono a oggi le uniche squadre imbattute della Eastern Conference.

Sulle ali dell’entusiasmo vediamo quali sono gli incontri programmati nei prossimi 7 giorni.

Game 4: martedì 26/10/2021 ore 01:00 italiane VS Boston Celtics (1-2):

I Celtici non hanno iniziato al meglio la stagione complice una forma precaria dei loro uomini chiave.

J. Brown, infatti, è in “day to day” per la partita di stanotte a causa di un ginocchio malconcio. Dal canto nostro Rozier è ancora in dubbio per un fastidio alla caviglia.

Ad ogni modo contro i bianco-verdi, seppur in casa, sarà sempre una partita tosta mentre Tatum rimarrà l’avversario più pericoloso (23 ppp).

Se la squadra sarà in grado di replicare il secondo tempo di Brooklyn la vittoria sarà alla portata.

1 “sudato”.

Game 5: giovedì 28/10/2021 ore 01:00 italiane @ Orlando Magic (1-2):

Trasferta insidiosa in Florida da non prendere sottogamba.

I Magic, nonostante siano una squadra giovane e in pieno rebuilding, hanno dei giocatori da non sottovalutare, tra i quali la matricola Suggs, il sophomore Anthony e il veterano T. Ross (16.3 ppp dalla panchina).

Il nostro roster al momento è comunque nettamente superiore ma bisognerà mantenere la concentrazione alta se non si vorrà incappare in un brutto scivolone.

2. Vittoria alla portata.

Game 6: sabato 30/10/2021 ore 01:30 @ Miami Heat (1-1):

Altra trasferta nello “Sunshine State”, questa volta più impegnativa.

Gli Heat rimangono una delle favorite per le finali di Conference e contrastare Butler e soci non sarà facile.

Tyler Herro è partito in grande spolvero (28.5 ppp) e l’agilità e la forza di Adebayo (18.5 ppp) sotto canestro potrebbero essere un grosso problema per il nostro reparto lunghi (considerato soprattutto lo stato mentale/fisico di P.J. Washington).

Partita comunque da giocare fino allo fine.

1, sconfitta preventivabile.

Il pronostico della settimana: 2-1

Questo articolo è stato pubblicato in Uncategorized da igor . Aggiungi il permalink ai segnalibri.

Informazioni su igor

La mia Hornetsmania comincia nel 1994, quando sui campi della NBA esisteva la squadra più strana e simpatica della Lega, capace di andare a vincere anche su campi ritenuti impossibili. Il simbolo, il piccolo "Muggsy" Bogues, il giocatore più minuscolo di sempre nella NBA (che è anche quello con più "cuore"), la potenza di Grandmama, alias Larry Johnson, le facce di Alonzo Mourning e l'armonia presente nella balistica di Dell Curry, sono gli ingredienti che determinano la mia immutabile scelta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.