Totopaolo: 7ª settimana

A cura di Paolo Motta.

Una settimana che avrebbe potuto essere perfetta per gli Hornets viene rovinata dalla sconfitta all’overtime contro Houston.

Il record della squadra, che ha vinto 8 delle ultime 10 partite, rimane comunque positivo (13-9).

In arrivo una settimana corta con “solamente” due match, ma complicati.

Eccoli nel dettaglio:

Game 23: martedì 30/11/2021 ore 02:00 italiane @ Chicago Bulls (13-8):

Dopo un super inizio di stagione, i Bulls sono tornati con i piedi per terra perdendo tre sulle ultime quattro partite.

I nuovi acquisti estivi, hanno dato una marcia in più alla squadra dell’Illinois, che ora ha ambizioni da playoff.

DeRozan (25.5 ppp) sembra essere tornato sui suoi livelli e LaVine (25.3 ppp) rimane sempre la solita macchina da punti.

Sarà una partita dura e combattuta, con Vucevic (13.4 ppp) che sotto canestro potrebbe essere un grosso problema vista la possibile assenza di Plumlee in game decision.

Sfida nella sfida tra i fratelli Ball.

La partita se parlassimo di calcio sarebbe da tripla (da doppia nel caso del basket) ma a spuntarla potrebbero essere i padroni di casa spinti dall’entusiasmo del pubblico (più di 20.000 presenze di media a notte!).

1 di misura.

Game 24: giovedì 02/12/2021 ore 02:00 italiane @ Milwaukee Bucks (12-8):

Dopo un inizio non a livello da campioni NBA, i Bucks hanno ritrovato la “diritta via” grazie anche al recupero di Middleton (17.1 ppp).

Out ancora il centro Lopez, per gli Hornets servirà comunque una grande prestazione difensiva per limitare le scorribande del greco Giannis Antetokounmpo (27.1 ppp) e del compagno Holiday (14.2 ppp).

Anche questa sarà una partita combattuta visto che gli Hornets stanno dimostrando, se concentrati, di poter dar del filo da torcere a tutti ma ciò potrebbe non bastare.

1.

Sconfitta indolore.

Il pronostico della settimana: 0-2

_________________________________________________________________________

Nota del gestore della pagina.

“Mago Paolo” si trova sul 14-8 nei pronostici ma personalmente mi auguro (non me ne voglia) che questa settimana si sbagli (almeno in parte) anche se i pronostici sono plausibili.

Vedremo se gli Hornets si “deprimeranno” o sapranno regalarci ancora qualcosa di estasiante esaltandosi ancora contro team temibili.

Questo articolo è stato pubblicato in Uncategorized da igor . Aggiungi il permalink ai segnalibri.

Informazioni su igor

La mia Hornetsmania comincia nel 1994, quando sui campi della NBA esisteva la squadra più strana e simpatica della Lega, capace di andare a vincere anche su campi ritenuti impossibili. Il simbolo, il piccolo "Muggsy" Bogues, il giocatore più minuscolo di sempre nella NBA (che è anche quello con più "cuore"), la potenza di Grandmama, alias Larry Johnson, le facce di Alonzo Mourning e l'armonia presente nella balistica di Dell Curry, sono gli ingredienti che determinano la mia immutabile scelta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.