Totopaolo: 9ª settimana

A cura di Paolo Motta.

Settimana di cuore e passione per gli Hornets (15-13), che con mezza squadra indisponibile riescono ad ottenere due vittorie inaspettate sfiorandone altrettante.

Con la quarantena causa Covid-19 per quattro giocatori che saranno ancora indisponibili (Rozier, invece, come Richards ci sarà a Dallas), la squadra di coach Borrego inizierà un tour di sei trasferte ad Ovest che li vedrà impegnati da qui fino al 23 dicembre.

Ecco gli appuntamenti dei prossimi giorni:

Game 29: martedì 14/12/2021 ore 02:30 italiane @ Dallas Mavericks (13-13):

Inizio deludente per i Mavs che con il cambio di allenatore avvenuto questa estate non hanno cavato un ragno dal buco.

La squadra del Texas è Doncic (25.6 ppp, ma in GTD per stanotte) dipendente con lo sloveno che negli ultimi giorni ha fatto il “mea culpa” per la sua forma fisica non proprio da All-Star e i risultati si vedono.

Lo “sparring partner” Porzingis (19.6 ppp) non riesce a fare il salto di qualità e a guidare la squadra nel momento del bisogno.

Se Charlotte giocherà in maniera unita come la settimana appena passata potremo dare del filo da torcere ai texani.

Vittoria non così proibitiva.

2.

Game 30: giovedì 16/12/2021 ore 02:30 italiane @ San Antonio Spurs (10-16):

Gli Spurs sono ormai in “soft” rebuilding e vederli con un record negativo lascia un sapore strano.

Murray (18.4 ppp) e Johnson (14.4 ppp) saranno i giocatori più pericolosi degli Speroni.

La vecchia volpe Popovic sarà sempre pronta però a fare lo sgambetto, questa volta al suo discepolo Borrego.

Partita da non sottovalutare, con la speranza di vedere altri giocatori rientrare dalla lista “indisponibili”.

Vittoria alla portata.

2.

Game 31: sabato 18/12/2021 ore 04:00 italiane @ Portland Trail Blazers (11-16):

Pare essere sempre più una polveriera l’ormai ex isola felice dell’Oregon.

Oltre al malcontento Lillard (21.5 ppp), che punta (secondo le sue ultime dichiarazioni) ad essere il giocatore più pagato della storia della NBA, si aggiungono anche gli infortuni di McCollum (20.6 ppp e problemi al costato) e dell’ex Zeller.

Silurato inoltre (per aver violato il codice di condotta della società) dopo 10 anni l’ormai ex GM Olshey.

Insomma, a Portland poteva andare peggio, avrebbe potuto piovere.

Partita da vincere assolutamente, anche per riscattare le pesanti sconfitte degli ultimi anni.

2.

Il pronostico della settimana: 3-0

_________________________________________________________________________

Nota del gestore pagina:

Paolo viaggia attualmente sul 19-9 nei pronostici su Charlotte, la speranza è che se anche sembrino molto ottimisti per questa settimana possa continuare a macinare un suo personale record positivo.

Questo articolo è stato pubblicato in Uncategorized da igor . Aggiungi il permalink ai segnalibri.

Informazioni su igor

La mia Hornetsmania comincia nel 1994, quando sui campi della NBA esisteva la squadra più strana e simpatica della Lega, capace di andare a vincere anche su campi ritenuti impossibili. Il simbolo, il piccolo "Muggsy" Bogues, il giocatore più minuscolo di sempre nella NBA (che è anche quello con più "cuore"), la potenza di Grandmama, alias Larry Johnson, le facce di Alonzo Mourning e l'armonia presente nella balistica di Dell Curry, sono gli ingredienti che determinano la mia immutabile scelta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *