Ultime scosse di assestamento roster

Charlotte assesta il proprio roster scambiando i ruoli di Kobi Simmons e Jalen McDaniels.

Il primo passa in G-League con i Greensboro Swarm per sviluppare uleriormente le proprie qualità, d’altro canto nel ruolo di playmaker abbiamo due dei migliori elementi della squadra e altri possono prender il loro posto con altrettanta efficacia, McDaniels invece torna nel roster ufficiale dei 15 a completare un reaparto ali variegato anche se non complessivamente di qualità eccelsa.

https://www.nba.com/hornets/press-releases/charlotte-hornets-convert-kobi-simmons-two-way-contract

https://www.nba.com/hornets/press-releases/charlotte-hornets-sign-jalen-mcdaniels-0

Questo articolo è stato pubblicato in Uncategorized da igor . Aggiungi il permalink ai segnalibri.

Informazioni su igor

La mia Hornetsmania comincia nel 1994, quando sui campi della NBA esisteva la squadra più strana e simpatica della Lega, capace di andare a vincere anche su campi ritenuti impossibili. Il simbolo, il piccolo "Muggsy" Bogues, il giocatore più minuscolo di sempre nella NBA (che è anche quello con più "cuore"), la potenza di Grandmama, alias Larry Johnson, le facce di Alonzo Mourning e l'armonia presente nella balistica di Dell Curry, sono gli ingredienti che determinano la mia immutabile scelta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.