Un italiano a Charlotte

Oggi, 27 dicembre 20117, abbiamo la fortuna (non capita tutti i giorni) d’avere un tifoso degli Hornets a Charlotte in visita alla città e allo store dei Calabroni prima di andare a veder la partita che vedrà opposti gli Hornets ai Celtics tonight.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ormai davanti al “tempio”…

 

Paolo è riuscito a bloccare anche Brad Stevens.
Mi raccomando Paolo, convincilo a lasciar la vittoria a Charlotte stasera…

 

Seguiranno altri video “genuini” o jpg nei prossimi giorni, compatibilmente con gli impegni personali.

Questo articolo è stato pubblicato in Uncategorized da igor . Aggiungi il permalink ai segnalibri.

Informazioni su igor

La mia Hornetsmania comincia nel 1994, quando sui campi della NBA esisteva la squadra più strana e simpatica della Lega, capace di andare a vincere anche su campi ritenuti impossibili. Il simbolo, il piccolo "Muggsy" Bogues, il giocatore più minuscolo di sempre nella NBA (che è anche quello con più "cuore"), la potenza di Grandmama, alias Larry Johnson, le facce di Alonzo Mourning e l'armonia presente nella balistica di Dell Curry, sono gli ingredienti che determinano la mia immutabile scelta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.